L’Angolo del Prof: Giocare a Sand Basket fa bene

L’Angolo del Prof: Giocare a Sand Basket fa bene

Taglio del nastro per la rubrica “L’Angolo del Prof” curata da Maurizio Mondoni. Ogni quindici giorni il responsabile del Mini Sand Basket tratterà un argomento legato proprio al mondo dei bambini. Buona lettura!

Il Sand Basket è uno sport collettivo, di situazione, con la palla, simmetrico, aciclico e di tipo aerobico-anaerobico alternato.

Correre, scattare, saltare, tirare, smarcarsi e passarsi la palla sulla sabbia fa bene agli arti superiori e inferiori, se poi aggiungiamo i trascinamenti, i tuffi e movimenti in acrobazia, l’azione tonificante di questo sport aumenta. Giocare a Sand Basket è un allenamento completo e come in tutte le attività aerobiche, giocando sulla sabbia si bruciano grassi e ci si snellisce e in più migliorano la coordinazione, l’equilibrio, l’orientamento, il ritmo e la capacità di anticipazione. Favorisce l’attività cardio-circolatoria e neuro-vegetativa, migliora l’apparato muscolare e articolare, insomma è uno sport completo e adatto a tutte le età per chi vuole divertirsi e giocare a basket con gli amici.

È importante non dimenticare che come ogni attività che si pratica sotto il sole, a temperature anche elevate, il Sand Basket comporta una sudorazione abbondante: ricordarsi sempre di bere molto, prima, durante e dopo gli allenamenti e la partita. Grazie alla sabbia, il Sand Basket è uno sport poco traumatico e adatto a chi vuole giocare limitando il più possibile gli impatti per le ginocchia, le caviglie e la schiena legati agli sport da palestra. Il campo relativamente piccolo, i tempi ristretti, i cambi di direzione e di velocità, i passaggi, i tiri, i contatti in attacco e in difesa e la sabbia cedevole sotto i piedi, richiedono doti di forza, di rapidità e di resistenza. Di conseguenza il giocatore di Sand Basket deve essere un giocatore completo!

Prof. Maurizio Mondoni

 



Traduci »